Termopratico » tutte le categorie » Alternative al condizionatore, come rinfrescare casa con metodi naturali
tutte le categorie

Alternative al condizionatore, come rinfrescare casa con metodi naturali

Sei ostile all’aria condizionata? L’idea di installare un climatizzatore in casa tua non ti passa nemmeno lontanamente per l’anticamera del cervello?

Sei ecologista e quindi credi che l’aria condizionata sia un inutile e non necessario dispendio energetico? Sei un naturalista, credi che il caldo faccia parte della vita e che quindi si possa vivere senza aria condizionata come hanno fatto in tanti prima di noi?

Oppure semplicemente non hai la possibilità di installare in casa tua un climatizzatore? Se appartieni a una, o a più categorie tra quelle sopra citate, stiamo cercando proprio te.

Per quanto il climatizzatore sia diventato una sorta di must dell’era moderna, un aggeggio che ha cambiato radicalmente gli usi e costumi e il comfort domestico, non è ancora diventato obbligatorio per legge installarne uno in casa.

Di conseguenza è ancora d’attualità chiedersi come rinfrescare casa senza condizionatore e se esistano metodi alternativi per rendere le estati meno afose.

Inutile dire che molti degli accorgimenti e dei consigli che ti daremo sono in linea con quanto avevamo già detto nell’articolo in cui parlavamo di come limitare i consumi del condizionatori, perché è chiaro che la macchina tende a fare meno fatica e guadagnare in efficienza se le circostanze sono le migliori.

E’ piuttosto ovvio che rinfrescare una stanza nella quale hai impedito ai raggi del sole di entrare con tutta la loro potenza pervasiva, è più semplice che condizionare la temperatura di una stanza nella quale non hai tende ed è colpita per molte ore dai raggi del sole. Ovvietà a parte, preparati a prendere appunti: qui troverai alcuni consigli per rinfrescare la casa senza aria condizionata

Come rinfrescare casa senza aria condizionata

Per essere sintetici ed evitare di essere dispersivi (molto probabilmente starai leggendo questo articolo mentre fa caldo, quindi bisogna andare al punto rapidamente), i consigli per rinfrescare la tua casa evitando di installare un climatizzatore sono dieci:

1. L’importanza dell’ombra

un metodo piuttosto intuitivo, ma mai banale, è quello di impedire ai raggi del sole di entrare in casa creando delle zone d’ombra. ove possibile montando delle tende o un ombrellone da balcone: tenendole aperte ricaverete un avamposto ombreggiato alle finestre di casa, e nei momenti meno caldi, come quelli del tardo pomeriggio, potrai goderti qualche ora all’aperto.

2 – Ventilatore contrario

Meno scontato, ma altrettanto efficace, è l’insospettabile metodo adottabile se possiedi un ventilatore da soffitto: attivalo in senso antiorario, in questo modo l’aria calda verrà spinta verso l’alto facendo circolare quella fresca attraverso le stanze.

3 – Piante in terrazza

Per combattere la calura estiva in una maniera del tutto naturale, potresti abbellire il tuo giardino, terrazzo o balcone (ammesso che ci siano in casa tua) esposti al sole con piante rampicanti. Non è solo una soluzione estetica, ma aiuterà a schermare e assorbire parte del calore. In più, corredando il tutto con piante di basilico e rosmarisno avrai ottimi alleati anche contro le zanzare e avrai delle ottime spezie fresche.

4 – Limitare uso elettrodomestici

Per logica, tutto ciò che alimenta ed emette calore, d’estate diventa una vera e propria dannazione. Ad esempio gli elettrodomestici. Se hai scelto di non installare quello in grado di immettere aria fresca in casa tua, evita l’utilizzo massivo degli altri elettromestici in casa. Ad esempio evita la lavatrice, l’asciugatrice, il phon, le luci accese e il forno nelle ore calde, scegli i momenti di fresco. Così come la doccia, altrimenti la condensa creerà più afa di quanta non ce ne sia già. Una casa più silenziosa e meno luminosa sarà certamente più fresca.

5 – Idratati e mangia cibi leggeri

Senza voler imitare un servizio di Studio Aperto, non possiamo evitare il punto in cui ti invitiamo a bere e idratarti, specie nelle ore più calde. Stare freschi è anche una questione di salute e scelte alimentari. Evita cibi troppo grassi e cotti. Prediligi cibi freschi e ricchi d’acqua. Goditi la frutta di stagione come l’anguria e le insalate fresche (se hai letto il punto 3, ricorda che quel basilico fresco in terrazza potrebbe tornarti molto utile).

6 – No alle dispersioni

Coibentare è la parola d’ordine. la tua casa. Abbiamo parlato in diverse occasioni dell’importanza della buona coibentazione dell’abitazione, in inverno come d’estate. Se hai un solaio o un sottotetto, isola le superfici più esposte ai raggi solari.

7 – Tende Chiare

In linea con il punto 1, è importante che a creare ombra siano tende dai colori chiari, in grado di far “respirare” la casa, permettendo il passaggio d’aria, cosa complessa se in casa abbiamo tende pesanti e dai colori scuri, che finiranno per impedire areazione e quindi alimentare ancora di più le condizioni per un ambiente caldo.

8 – Fresco di notte

Paradossalmente uno dei momenti in cui il caldo si patisce di più è quando il sole non c’è, ma se ne patiscono le scorribande giornaliere: la notte. Per dormire sonni tranquilli puoi utilizzare un cuscino raffreddante da mettere sotto la testa. Fai la stessa cosa coi piedi, puoi usare anche una bottiglia d’acqua fatta raffreddare in freezer. Questi rimedi terranno freschi te e il letto

9 – Ventilatore e ghiaccio

Il ventilatore resta uno dei metodi per combattere il caldo. Per quanto rischi di pesare molti sui consumi e di non creare le condizioni per un fresco permanente, è una scelta economica in partenza alla quale sono ancora in tanti a ricorrere. Se l’effetto della ventilazione non dovesse soddisfarti abbastanza, c’è un dettaglio naturale che puoi aggiungere, il quale finirà per essere tutt’altro che irrilevante. Prendi una ciotola un po’ capiente e riempila

di ghiaccio, quindi posizionala davanti alla ventola. Il vapore gelido del ghiaccio si unirà all’aria e in questo modo verrà espanso dal ventilatore in tutto l’ambiente.

10 – Tenere bassa la temperatura del corpo col ghiaccio

Sempre in tema di ghiaccio, oltre che per potenziare l’effetto del ventilatore, puoi passare un cubetto su viso e collo, abbassando in maniera repentina la temperatura corporea di circa un grado e mezzo. Non sarà un effetto permanente, ma puoi ripeterlo con cadenza non troppo frequente.

Oppure… puoi sempre comprare un condizionatore

Inutile dire l’efficacia di questi dieci consigli per rinfrescare la casa senza usare un condizionatore aumenta se sei in grado di attuarli tutti, o comunque una buona parte.

Non possiamo garantirti che non avvertirai più alcun accenno di caldo e che le tue estati saranno una passeggiata, ma sono sicuramente accorgimenti che permettono di affrontare le giornate estive con meno fatica.

Se non dovessero bastare, c’è sempre la possibilità alternativa: acquistare un condizionatore. La tecnologia ha portato questo elettrodomestico a livelli di sviluppo tali da ridurre molto i consumi energetici e il costo di un climatizzatore non è più quello di un tempo.

L’impressione è che il mercato dei condizionatori andrà sempre più in una direzione ecologica e meno invasiva dal punto di vista dei consumi e dell’inquinamento.

Se vuoi dei consigli per sciogliere i tuoi dubbi, visita il nostro sito Caldaiemurali.it, scrivici nella nostra chat attiva in orario lavorativo o chiamaci, proveremo ad aiutarti al meglio.

Potrebbero interessarti anche..
Iscriviti alla newsletter