Termopratico » tutte le categorie » Fan coil come funziona e come sceglierne uno
tutte le categorie

Fan coil come funziona e come sceglierne uno

Offerte speciali della Settimana su caldaiemurali.it

Tra le soluzioni esistenti per riscaldare o raffreddare casa, uffici ed edifici industriali, quella del  fan coil, chiamato anchhe ventilconvettore, è certamente una soluzione alternativa valida a climatizzatori, stufe e radiatori, soprattutto in determinate circostanze.

Noto anche come ventilconvettore o termoconvettore, si tratta di un apparecchio che consente di generare aria calda o aria fredda utilizzando acqua refrigerata o ad alte temperature. Caratteristica fondamentale dei fan coil è dunque la possibilità di riscaldare o rinfrescare un ambiente.

Ma perché installare un ventilconvettore potrebbe essere una scelta conveniente e funzionale per le tue esigenze? Questo è ciò che proveremo a spiegare in questo articolo.

Cosa sono i fan coil e perché si chiamano così

Anzitutto va detto che fan coil, parola apparentemente incomprensibile per molti lettori, non è altro che la traduzione inglese di “bobina del ventilatore“, Un concetto che potrà apparire poco accattivante, ma che rende di per sé piuttosto chiara la funzione di questo sistema.

Quanto all’aspetto strutturale, un fan coil consiste di un impianto rivestito in metallo all’interno del quale sono presenti una o due batterie termiche, uno o più ventilatori con motore elettrico, un filtro dell’aria e una vasca per la raccolta dell’acqua di condensa.

Fan coil riscaldamento e raffreddamento, come funziona

Il sistema di funzionamento di un termoventilatore è per certi versi molto simile a quello che caratterizza il radiatore dell’automobile. La dinamica prevede che l’acqua ceda calore all’aria tramite una batteria alettata. Il ventilatore preleva l’aria dall’ambiente attraverso un’apertura posta in basso al terminale, per poi destinarla ad essere scaldata o raffreddata.

Un sistema di filtraggio pulisce e depura l’aria, che viene poi spinta dal ventilatore verso la batteria di scambio termico, dispositivo dentro al quale sono inseriti dei tubicini in cui corre l’acqua e fuori dai quali è installato un sistema alettato, generalmente di alluminio.

Passando, l’aria riceve calore dall’acqua o lo cede in caso di raffrescamento. Quando l’aria viene raffreddata il fan coil si comporta anche come deumidificatore, avendo come risultante il liquido di condensa che viene raccolto nella vaschetta installata sul fondo della loggia della batteria. Una funzione molto vantaggiosa per quel che riguarda la salubrità dell’aria respirata all’interno di un edificio, con chiari benefici per chi ha problemi allergici o reumatismi.

Il Fan Coil si può abbinare alla caldaia?

Con una attenta valutazione degli spazi da riscaldare e raffreddare, il ventilconvettore si può abbinare alla caldaia in sostituzione dei normali radiatori, rispetto ai quali riesce a garantire un riscaldamento più rapido e immediato, con una dispersione di calore decisamente inferiore e delle tempistiche di riscaldamento molto più basse.

Il ventilconvettore sfrutta la regolazione di temperatura dell’acqua, gestita proprio tramite la caldaia, funzionando perfettamente anche con acqua calda a una temperatura relativamente bassa, tra i 45 e i 50°C. Soglie di temperatura decisamente inferiore a quelle necessarie per alimentare i termosifoni, che hanno bisogno di acqua calda a temperature
che oscillano tra i 40 e i 70 C.

Quali sono i migliori Fan Coil

Le varie tipologie di ventilconvettore disponibili sul mercato si differenziano soprattutto in base al dove posizionare il fan coil. Non cambia di fatto la struttura tra un tipo e l’altro, quanto piuttosto il posizionamento.

Ecco i vari modelli tra i quali puoi scegliere in base all’installazione:

  • Ventilconvettori a incasso: L’impianto in questo caso viene nascosto nella struttura del fabbricato. L’impianto è dotato di un condotto di minime proporzioni adeguatamente connesso con l’aspirazione e/o la mandata dell’unità stessa.
  •  Ventilconvettori a parete: si tratta della soluzione ideale sia per la climatizzazione estiva che per il riscaldamento invernale, qualunque sia la tipologia di locale. Questi sistemi si servono di un ventilatore che preleva l'aria e la spinge attraverso un filtro. A questo punto per mezzo di una o due batterie di scambio termico, il calore viene
    prelevato per riscaldare oppure rilasciato per raffreddare.
  • Ventilconvettori a soffitto: Molto funzionali se ci sono particolari esigenze in termini di risparmio degli spazi, i ventilconvettori a soffitto sono installabili anche all’interno di controsoffittature, senza bisogno di altri componenti. L’installazione del Fan Coil a soffitto comporta anche il vantaggio di una diffusione della temperatura perfettamente omogenea, cosa che rende questo prodotto la soluzione perfetta per attività commerciali come negozi, alberghi oppure palestre.

Come scegliere il Fan Coil adatto alla tua casa

A questo punto è necessario un breve passaggio sulla scelta del ventilconvettore fan coil più adatto alle tue esigenze. Come individuare il modello di fan coil più adatto? In questo senso la valutazione che devi fare è, al pari della scelta dei termosifoni, sempre da rapportare alle dimensioni dell’ambiente in cui l’aggeggio va installato.

Una cosa certa è che tecnologia e caratteristiche generiche di un ventilconvettore, soprattutto per quel che riguarda la potenza e velocità del riscaldamento, lo rendono molto adatto a grandi spazi, capannoni industriali, uffici, luoghi pubblici. Questo non è tuttavia ostativo rispetto all’idea di installare un fan coil in un contesto domestico.

Acquistare fan coil, pro e contro

Fatte queste precisazioni di tipo tecnico, si arriva quindi al punto in cui bisogna capire quali siano i vantaggi e gli svantaggi dell’acquisto di un fan coil, come avviene per qualsiasi altro prodotto.

Il ventilconvettore è molto più potente ed efficace di un radiatore nell’attività di riscaldamento, produce aria salubre e pulita ed è più efficiente, perché indirizza l’aria in un punto preciso.

Abbatte i livelli di umidità grazie alla funzione di deumidificazione ed è un sistema più ecologico dei concorrenti, avendo bisogno di acqua a temperature più basse per funzionare.

Tuttavia l’acquisto di base non è affatto economico, la temperatura non è uniforme, a differenza di quanto accade per un normale radiatore, e il ventilconvettore richiede manutenzione costante nella pulizia dei filtri. Mettendo sul piatto della bilancia pro e contro, potrai capire se nella tua circostanza specifica acquistare un ventilconvettore sia conveniente o meno.

Quali sono i migliori Fan Coil sul mercato

Qualora ti fossi deciso a valutare l’acquisto, resta da capire quali siano i migliori marchi di ventilconvettore fan coil. Per climatizzare ambienti grandi, i ventilconvettori Carrier rappresentano probabilmente la migliore soluzione sul mercato, unendo la qualità a una spesa relativamente contenuta. P

er quel che riguarda gli impianti residenziali, invece, Galletti, Ferroli e Armec presentano soluzioni varie, in grado di adattarsi a diverse circostanze.

Se ami il design curato e non ti piacciano i compromessi tra funzionalità ed eleganza, dai un’occhiata all’offerta di Innova, ti sorprenderà!

E quindi: converranno questi ventilconvettori?

Come qualsiasi elettrodomestico, ci sono varie valutazioni da fare prima dell’eventuale acquisto, che probabilmente dovrebbero contemplare anche un passaggio per un tecnico specializzato. In ogni caso quella del fan coil appare come una soluzione ottimale se hai bisogno di “condizionare” in tempo breve la temperatura di un determinato spazio vissuto quotidianamente da più persone. È il tuo caso?

Fai un giro su Caldaiemurali.it alla sezione  dedicata ai Fan Coil, i nostri tecnici sono a disposizione in chat e telefonicamente allo 06 87811366 per fornirti ogni tipo di consiglio.

Offerte speciali della Settimana su caldaiemurali.it
Potrebbero interessarti anche..
Iscriviti alla newsletter