Hai bisogno di assistenza?
Contattaci
Servizio Attivo
  Lun-Ven  9:00-18:00  Sab  9:00-13:00


Caldaia Riello a Condensazione RESIDENCE HYBRID 32 KIS Metano o GPL

Disponibilità: Immediata
Codice articolo: 8055206013110
1.814,99 €

Informazioni aggiuntive

Marca Riello
Classe Energetica No
Tipologia Condensazione
Tempi di spedizione No
Caldaia Riello a Condensazione RESIDENCE HYBRID 32 KIS Metano o GPL
Per Delibera Regionale nelle regioni Lombardia e Piemonte sono installabili solo caldaie che presentano la caratteristica NOx 5
Scopri il nostro servizio INSTALLAZIONE

* Campi richiesti

1.814,99 €

Dettagli

Nome Prodotto

Caldaia Riello a Condensazione RESIDENCE HYBRID 32 KIS Metano o GPL

Caratteristiche Tecniche

Codice prodotto: 20130399

Specifiche etichetta energetica secondo direttiva Europea ErP

Efficienza energetica riscaldamento: Classe A

Efficienza energetica sanitario: Classe A

Profilo di carico: XL

Caratteristiche esercizio riscaldamento/sanitario

Potenza termica nominale (riscaldamento): 30 kW

Potenza termica utile (sanitario): 32 kW

Rendimento utile a Pn (50°C-30°C): 104.7-104.6 %

Rendimento utile 30% (30° ritorno): 109.5%

Quantità di acqua calda con Δt 25°C: 18.3 l/min

Portata minima acqua sanitaria: 2 l/min

Grado di protezione elettrica: IP X5D

Classe NOx: 5

Alimentazione: METANO o GPL (Trasformazione da richiedere ad un CAT)

Dimensioni (hxlxp): 785x553x268 mm | 44 Kg

Caratteristiche Generali

RESIDENCE HYBRID

Residence Hybrid e Residence In Hybrid sono sistemi reversibili multi-energia, per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria, in cui operano in sinergia una caldaia a condensazione ed una pompa di calore, che comunicano tra loro via BUS e gestite da un unico pannello di controllo.

FLESSIBILITÀ DI INSTALLAZIONE Elevata flessibilità installativa grazie alle caldaie Residence, alle pompe di calore Nexpolar BUS e ai gruppi di distribuzione Bag3 Hybrid, che possono essere anche alloggiati in locali differenti, sfruttando al meglio gli spazi all’interno dell’edificio.

ESPANDIBILITÀ DEL SISTEMA Possibilità di ampliamento del sistema con l’aggiunta di bollitori mono-serpentino, per il preriscaldo con pompa di calore, e biserpentino, con preriscaldo da pompa di calore e solare termico.

PANNELLO DI CONTROLLO Unico pannello di controllo con funzione di interfaccia dell’intero sistema ibrido, controllo multizona e regolatore ambientale di zona, da installare in ambiente.

FOTOVOLTAICO Interfacciabile con impianto fotovoltaico. La strategia energetica del sistema viene modificata per sfruttare al meglio la pompa di calore.

Caldaie a condensazione dedicate al mondo ibrido

La proposta Riello per i sistemi ibridi utilizza le caldaie a condensazione Residence Hybrid e Residence In Hybrid.

Caldaie combinate istantanee Residence Hybrid e Residence In Hybrid, da 25 e 32 kW e versione solo riscaldamento Residence InHybrid da 25 kW

Installazione a parete, all’interno o all’esterno in luogo parzialmente protetto (Residence Hybrid), oppure ad incasso (Residence In Hybrid)

Rapporto di modulazione 1:8

Possibilità di installazione su canne fumarie collettive in pressione (con kit clapet, disponibile come accessorio)

Funzione di caricamento impianto semiautomatico direttamente da pannello di controllo

Possibilità di scarico a parete per i sistemi ibridi D.Lgs 102/2014 “scarichi parete caldaie sotto i 35 kW di potenza”

Tre Buoni Motivi Per Installare Un Sistema Ibrido

RISPARMIO SULLA SPESA ENERGETICA L’intelligenza del sistema ibrido gestisce le fonti di calore nel modo più efficiente, utilizzando quella che è energeticamente più conveniente nel momento preciso in cui vi è la richiesta di calore per il riscaldamento o per la produzione di acqua calda sanitaria: consumare meno energia significa tagliare subito le spese e contribuire alla riduzione delle emissioni inquinanti.

MAGGIOR VALORE DELL’IMMOBILE Un sistema ad alta efficienza quale un sistema ibrido consente di migliorare l’indice di efficienza energetica globale dell’edificio, aumentandone la classe energetica e di conseguenza il valore dell’abitazione nel mercato immobiliare.

COMFORT E AFFIDABILITÀ La presenza di più fonti di calore garantisce anche il massimo comfort: nell’eventualità del mancato funzionamento di uno dei suoi componenti, il sistema ibrido abilita l’altra fonte di calore ad attivarsi, garantendo la continuità di funzionamento dell’impianto ed evitando spiacevoli disagi legati alla mancanza di calore o di acqua calda. Il sistema ibrido è dotato di un unico pannello di controllo, chiaro ed intuitivo, dal quale possono essere monitorate le fonti energetiche e gestite le richieste di riscaldamento, di raffrescamento e di acqua calda. Inoltre ci si può affidare ad un unico installatore o servizio di assistenza di fiducia, riducendo il numero di interventi di manutenzione da programmare durante l’anno.

Le Logiche Di Funzionamento Per La Massima Efficienza

PRODUZIONE ACQUA CALDA SANITARIA La caldaia a condensazione combinata istantanea soddisfa interamente le richieste di acqua calda sanitaria qualora non sia presente alcun bollitore. Nel caso invece sia presente un bollitore, i generatori concorrono alla produzione di ACS per massimizzare l’apporto delle fonti rinnovabili.

RICHIESTE DI RISCALDAMENTO AMBIENTE Il sistema privilegia sempre l’utilizzo della pompa di calore in quanto generatore di energia termica da fonte rinnovabile. Solo nel caso in cui la temperatura dell’aria esterna o la temperatura dell’acqua di mandata impianto non rientrino nel range di valori predefiniti, il sistema abilita al funzionamento la caldaia a condensazione. Le richieste di riscaldamento vengono soddisfatte seguendo le curve di termoregolazione che si trovano all’interno delle logiche di funzionamento. Ciascuno dei generatori assolve anche alla funzione di backup: nel caso di mancato funzionamento del generatore abilitato dalle logiche di sistema, l’altro prende in carico la richiesta di riscaldamento da parte dell’impianto.

RICHIESTE DI RAFFRESCAMENTO AMBIENTE Le richieste di raffrescamento sono soddisfatte dalla pompa di calore. Il sistema lavora di default a punto fisso ma è possibile abilitare la termoregolazione in modo da seguire una delle curve climatiche preimpostate.

FOTOVOLTAICO La chiusura del contatto proveniente dall’impianto fotovoltaico, che segnala la produzione di energia elettrica, comporta la variazione dei parametri che gestiscono i 2 generatori di energia termica, promuovendo l’utilizzo della pompa di calore in tutte le richieste dell’edificio (ambiente o acqua calda sanitaria).

Il modulo di distribuzione Bag3 Hybrid

Cuore Hybrid

Il modulo di distribuzione BAG3 Hybrid è il nodo del sistema ibrido sia in termini idraulici che di comunicazione. Il BAG3 Hybrid è in grado di separare idraulicamente i circuiti dei generatori di calore dal resto dell’impianto. BAG3 Hybrid è da utilizzarsi in abbinamento alla caldaia, alla pompa di calore e agli altri accessori specifici (bollitori, moduli e pannelli solari) in modo da permettere l’allestimento dell’impianto ibrido. Configurazioni disponibili: 1 diretta, 2 dirette o 1 diretta e 1 miscelata, equipaggiato con circolatori auto modulanti a basso consumo (EEI≤0.20).

Pannello di controllo e funzioni

Pannello

ll pannello di controllo, che rappresenta l’intelligenza di sistema con tutte le sue logiche, permette di gestire in maniera integrata il funzionamento della caldaia, della pompa di calore e degli altri elementi del sistema ibrido. L’ampio display è a colori retroilluminato e consente di visualizzare e gestire oltre alle fonti energetiche anche le zone d’impianto. Il pannello si installa all’interno dell’abitazione, con la possibilità di fungere anche da termostato ambiente.

GESTIONE DEL FUNZIONAMENTO ALTERNATIVO L’intelligenza di sistema di Residence Hybrid e Residence In Hybrid consente di programmare il funzionamento e gestire le fonti energetiche secondo la logica della priorità agli apporti rinnovabili, per garantire il massimo risparmio ed il miglior comfort.

INTEGRAZIONE POMPA DI CALORE E SOLARE SUL SANITARIO Il preriscaldo del bollitore sanitario avviene tramite pompa di calore oppure da pompa di calore e solare termico. L’intervento della caldaia è integrativo e avviene solo nel caso in cui ve ne sia la necessità.

GESTIONE DELLA POMPA DI CALORE CON FOTOVOLTAICO Il sistema è in grado di variare la propria strategia energetica, favorendo l’utilizzo della pompa di calore, qualora ci sia autoproduzione di energia elettrica da parte dell’impianto fotovoltaico.

TEMPERATURA SCORREVOLE O A PUNTO FISSO IN RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO In riscaldamento e raffrescamento, la temperatura di mandata è determinata dalla curva di termoregolazione impostata sulla base della temperatura esterna, oppure può essere impostata a valore costante, indipendentemente dalle condizioni esterne.

CONTROLLO AMBIENTE Il pannello di controllo può essere utilizzato anche come termostato da installare in ambiente per determinare le richieste di riscaldamento (in inverno) o di raffrescamento (in estate).

PROGRAMMAZIONE ORARIA E SETTIMANALE DEL RAFFRESCAMENTO È possibile programmare gli orari di raffrescamento per ogni giorno della settimana. È possibile scegliere tra programmazioni preimpostate o effettuare una programmazione oraria personalizzata.

PROGRAMMAZIONE ORARIA E SETTIMANALE DEL RISCALDAMENTO Il sistema consente la programmazione oraria e settimanale del riscaldamento. È possibile scegliere tra programmazioni preimpostate o effettuare una programmazione oraria personalizzata.

ATTENUAZIONE NOTTURNA È possibile programmare l’attenuazione notturna della potenza della pompa di calore per migliorare il comfort acustico. 

ErP: Energy related Products

I nuovi regolamenti europei dei generatori di calore

ErP è l’acronimo di “Energy related Products” (prodotti connessi all’utilizzo dell’energia) ed è l’abbreviazione che identifica la Direttiva Europea ErP 2009/125/CE, definita dalla CEE con l’intento di ridurre il consumo energetico dei prodotti mediante una progettazione ecocompatibile (“eco-design”).

Il campo di azione di questa Direttiva Europea è estremamente ampio in quanto sino ad ora ha interessato prodotti quali lampadine, condizionatori, lavatrici, ventilatori ecc. A seguito della pubblicazione avvenuta a settembre 2013 di una serie di regolamenti attuativi, a partire dal 26 settembre 2015 si applicherà anche sui prodotti del riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria.

Sempre dalla stessa data penteranno attuativi anche altri regolamenti che implementeranno l’etichettatura energetica delle medesime famiglie di prodotto. Il periodo transitorio tra la pubblicazione dei regolamenti e la loro attivazione su tutto il territorio della Comunità Europea si è reso necessario per consentire il pieno recepimento dei contenuti da parte delle aziende e dagli attori del mercato.

L’etichettatura energetica dei prodotti per il riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria


I regolamenti emanati prevedono che tutti i prodotti destinati al riscaldamento e/o alla produzione di acqua sanitaria, con potenza termica nominale inferiore o pari a 70 kW, siano immessi sul mercato con una etichetta energetica che ne evidenzi la classe di efficienza.

Nota: il regolamento prevede l’obbligatorietà della presenza dell’etichetta energetica per l’immissione del prodotto dalle fabbriche verso il mercato. Tutti i prodotti precedentemente immessi, ad esempio presenti presso i magazzini della distribuzione, possono essere regolarmente commercializzati anche se privi di etichetta energetica. Sono state previste perse etichette energetiche sulla base dell’impiego del generatore utilizzato: per il riscaldamento da A++ a G; per la produzione di acqua sanitaria da A a G.
 


Un nuovo modo per guidare il consumatore

 

La finalità delle etichette energetiche è di consentire al consumatore di identificare con facilità il livello di efficienza di un prodotto e di poter effettuare un confronto omogeneo tra prodotti che utilizzano perse tecnologie. Per i prodotti la cui efficienza di trasformazione è influenzata dalle condizioni esterne, quali i prodotti a pompa di calore, così come è stato fatto sui condizionatori, il dato di efficienza è riportato per la fascia climatica media.

Oltre alle etichette energetiche di prodotto, i regolamenti europei hanno previsto anche la creazione di una etichetta di sistema nel caso si realizzi un impianto in cui operino persi apparecchi, componenti e controlli.

Questa etichettatura, grazie alle combinazioni dei dati dei persi elementi utilizzati nell’impianto, consentirà di realizzare sistemi in grado di raggiungere livelli di efficienza anche superiori a quelli dei singoli generatori. Il regolamento europeo prevede che l’etichetta di sistema debba essere resa disponibile da chi fornisce e/o mette in funzione l’impianto (venditori- installatori); tale facoltà è però concessa anche ai costruttori.

Garanzia Prodotto

Tutti i prodotti in vendita sul nostro sito sono nuovi ed imballati. La garanzia su questo articolo è 24 mesi dalla data dell'acquisto.

scopri di più

Caldaiemurali Feedaty 4.7 / 5 - 13731 feedbacks